La mucca è nel corridoio

images

Diciamo la verità: aveva ragione Bersani.

Aveva ragione quando nel 2013 cercò un’interlocuzione con il M5S per fare argine al populismo nascente e ad una destra italiana ancora”dormiente”. Molti si misero a ridere: non vedevano la mucca. Qualcuno, accecato dall’idea di guadagnarci, rassicurava Letta (“Enrico stai sereno”) e intanto preparava la sua irresistibile ascesa. Con il plauso e il silenzio accomodante di molti media.

Aveva ragione Bersani quando ammoniva, inascoltato, che con i provvedimenti come il jobs act, la buona scuola, l’abolizione dell’art.18 e il Referendum costituzionale si stava” tirando la volata ad una destra nascente”.

Ora con la Lega al 38% (nei sondaggi) e il centrodestra-destra maggioranza virtuale i corifei renziani hanno paura di perdere il seggio parlamentare e di tornare a lavorare. Ricordate il “se perdo il Referendum lascio la politica.”?

Come è andata a finire lo sappiamo.Tramontata la meteora renziana e la retorica dell’autosufficienza siamo all’epilogo. Intanto Renzi si è blindato nella comodità delle Camere romane con un manipolo di parlamentari e medita una nuova avventura. Ovviamente “per il bene del paese”. Ovviamente contro la sinistra.

Ora che tutti la vedono la destra (la mucca) in arrivo, speriamo che non sia troppo tardi per fermarla. Grande è stata la responsabilità di Renzi e di chi l’ha sostenuto e l’ha assecondato non certo e non solo nell’interesse del paese.

Bisognerebbe “andarli a prendere a casa, uno per uno” e metterli di fronte alle loro responsabilità politiche, questi personaggi. Ma non farebbero una piega. Con un sorriso beffardo vi spiegherebbero che “ora la fase è diversa”; che il “paese è in pericolo”. Che si esige un loro sacrificio, magari nella forma di una seggiola ministeriale, magari al ministero degli esteri, se proprio non sarà possibile alla Presidenza del Consiglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: