E Leu?

la forgia 30 ott

Riportiamo per il suo interesse la lettera, inviata da Francesco La Forgia, a tutti i parlamentari di LEU, “perché si faccia finalmente chiarezza sul “chi siamo” e si apra una discussione non più rinviabile e che non può essere svolta in clandestinità. Anche per questo èVIVA intende offrire uno spazio di confronto collettivo, in occasione dell’assemblea nazionale che terremo sabato 23 novembre a Bologna (arriveranno informazioni sul luogo dell’evento). 

“Carissimi,
da qualche settimana siamo stati catapultati in una vicenda politica del tutto inaspettata. Di sicuro nessuno di noi avrebbe mai pensato che nel giro di pochissimo tempo lo scenario politico potesse cambiare così profondamente, come è accaduto in questa estate vissuta pericolosamente quando il Paese ha rischiato un deriva reazionaria.

Una mutazione repentina che ha riguardato direttamente anche noi. Fino a ieri eravamo uno sbrindellato gruppo di opposizione, fatto di persone perbene che però hanno deciso di percorrere strade diverse dal giorno della loro elezione in poi. Avremmo dovuto dare l’innesco a un processo politico, quello della costituzione di LeU in un partito, ma non l’abbiamo fatto. E forse davvero poco importa, oggi, stabilire di chi siano state le responsabilità e quali fossero, se c’erano davvero, le differenze in termini di lettura politica che impedivano tale processo. Ciascuno porta un pezzo, grande o piccolo, del peso di ciò che è accaduto. Ma in ogni caso in questi mesi siamo stati poco più che questo. Oggi improvvisamente ci troviamo a svolgere una funzione importante nella nuova maggioranza e abbiamo messo persino donne e uomini a disposizione del Governo.

Continua a leggere “E Leu?”

La Casa della Salute

5_Volantino Palazzo Sanità - Copia

Serata di interesse,quella di ieri a Cassina Amata. Il circolo di Sinistra per Paderno Dugnano discuteva del tema della Buona salute e della nuova situazione politica nazionale e locale. Sono intervenuti Onorio Rosati, Marco Coloretti e Angelo Barbato.

Che il tema della sanità e dei servizi sanitari a Paderno fosse di interesse lo dimostrano anche le presenze di rappresentanti di alcune forze sociali e politiche: la Camera del Lavoro, il PD,Insieme per Cambiare,Persone al Centro e Rifondazione comunista. E’ intervenuto anche l’assessore ai LL.PP. Giovanni Giuranna.

Il dibattito si è collocato anche in un momento particolare. La giunta comunale sta cercando una interlocuzione con ASST e i sindacati dei pensionati vogliono discutere le scelte della parte sociale del prossimo bilancio comunale. E’ questo il tempo di impostare una svolta nell’amministrazione padernese, sul tema della sanità pubblica.

Sinistra per Paderno Dugnano ha riportato al centro del dibattito pubblico il futuro del Palazzo della Sanità di via 2 giugno. Tema peraltro condiviso a parole da tutti. In campagna elettorale molte forze politiche si sono espresse per mantenere quel presidio pubblico. Ma la vera domanda è: per farne che cosa? Le risposte potrebbero essere diverse:

1.Accettare tutte le proposte che l’ASST avanzerà nella sua logica, spesso solo aziendalistica?

2.Difendere i pochi servizi esistenti riqualificando al meglio il Palazzo fatiscente?

3.O invece, come è apparso possibile nella serata di ieri, farne un vero e proprio polo per un progetto pilota di “CASA della Salute” territoriale  sperimentando nuovi modelli di sanità pubblica più integrata e più vicina ai cittadini?

La proposta venuta da Angelo Barbato (ex direttore del DSM di Garbagnate Milanese ed ora del “Forum per il diritto alla salute”) è quella di valorizzare il Palazzo della Sanità per farne un progetto pilota come presidio territoriale di sanità pubblica. E’ su questa idea che si muoverà, con un approfondimento, il gruppo di Sinistra per Paderno Dugnano e che presenterà tra qualche mese alla fattibilità della maggioranza che governa la città.

Facciamo di Paderno Dugnano un polo d’eccellenza della sanità nell’area metropolitana milanese. Lo dicevamo anche in campagna elettorale.

La buona salute

buona salute

 

La Sinistra per Paderno Dugnano organizza una serata sul tema della sanità pubblica e sui servizi sanitari della città di Paderno Dugnano.

Sarà anche un’occasione per fare un primo ragionamento, pubblico, sulla nuova maggioranza che governa la città.

Sarà presente anche Francesco La Forgia, senatore di LeU

Tutti i cittadini sono invitati.

Milano per i Curdi

IMG-20191011-WA0000

Appello della Camera del Lavoro di Milano

Cari compagni, care compagne, allegata alla presente vi inoltriamo la locandina del presidio, in solidarietà al popolo curdo, al quale la Camera del Lavoro di Milano aderisce, che si terrà lunedì 14 Ottobre p.v., alle ore 18.00, sotto la sede del Consolato di Turchia in Via Antonio Canova, 36 a Milano.

Invitiamo tutti ad un’ampia partecipazione, informandovi che NON vanno portate nè bandiere nè striscioni nè simboli identificativi delle organizzazioni. Confidando di vedervi numerosi

inviamo un caro saluto.

La Segreteria CdLM Milano