Per la sinistra il mercato è sacro..

Intervista di Di Alberto Maggi (affaritaliani.it) del 4 novembre 2020.

“Per la sinistra il mercato è sacro. Ecco perché Biden non ha trionfato”

Mancato trionfo di Joe Biden negli Usa, il deputato di LeU Stefano Fassina spiega ad Affaritaliani.it i motivi della crisi della sinistra europea e mondiale

Comunque vada a finire, negli Stati Uniti non c’è stata l’onda a favore di Joe Biden. Donald Trump, ad esempio, ha vinto in Ohio, stato di operai, e in Florida grazie anche alle minoranze come i latinos. Come possiamo spiegare questo mezzo flop della sinistra americana?
“Purtroppo, la lezione del 2016 non è stata sufficiente a cambiare radicalmente rotta. Biden è espressione di un establishment progressista vissuto dalla classe media bianca come responsabile del suo impoverimento. Trump taglia le tasse ai ricchi, evade il fisco attraverso il paradiso fiscali, smonta quel poco di welfare sanitario costruito da Obama, ma si traveste abilmente da anti-establishment e con ‘America First’ risponde alle domande di protezione sociale e identitaria. Sono risposte spesso regressive e razziste, ma danno legittimità alle domande, ignorate invece dalla narrativa dei Democratici e dei media mainstream”.

Anche in Europa e in tutto il mondo la sinistra arranca, dove sta il problema?


“Il problema sta, innanzitutto, nell’incapacità di leggere la fase. La globalizzazione liberista ha distrutto la classe media. È insostenibile. Prima della vittoria di Tramp nel 2016, c’è stata la Brexit: non fu un incidente di percorso, tant’è che poi Johnson ha rivinto. Siamo nel ‘momento Polanyi’, la politica deve riprendersi il primato sull’economia, ma per le varie articolazioni della sinistra storica il mercato rimane sacro e qualunque proposta di protezionismo solidale viene scomunicata come sovranismo”.

E’ vero che la sinistra Usa ed europea, e quindi anche italiana, è sempre più di élite e meno di popolo?
“È di élite anche Trump, un miliardario. Johnson viene da Eaton. Ma sono abili a camuffarsi e portare avanti gli interessi della loro classe sociale: Trump non ha torto un capello a Wall Street e così pure Johnson alla City. Purtroppo, è un dato che le sinistre, da quelle più radicali a quelle più moderate, sono prevalentemente, non esclusivamente, il riferimento delle fasce Ztl”.

Quale ricetta per riconquistare il popolo, sia in Europa sia in America?
“Abbandonare il suprematismo morale e intellettuale. Riconoscere, non eludere, le domande di protezione sociale e identitaria. Vuol dire, ad esempio, mettere limiti sociali alle 4 sacre libertà del mercato europeo e globale: quindi, regolare i movimenti di capitale, di servizi, di merci e persone. Vuol dire no al Ceta, vuol dire bloccare il dumping sociale e fiscale determinato dal mercato unico europeo anche attraverso cooperazioni rafforzate per introdurre misure protettive. Vuol dire togliere i monopoli naturali come le autostrade dalle mani dei privati. Vuol dire soccorrere pienamente le Partite Iva in difficoltà nel momento stesso che introduci, per fermare il Covid, necessarie misure restrittive alle attività economiche”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...