Casa della Salute. A Firenze

Da twitter del Sindaco Nardella:

Quest’oggi abbiamo visitato la Casa della Salute Le Piagge, un presidio territoriale fondamentale per #Firenze. 6:23 PM · 28 giu 2

Una #sanità sempre più vicina ai cittadini è possibile. Con il Ministro @robersperanza lavoriamo per incrementare la rete di servizi di prossimità seguendo il modello delle case della salute: servizi e risposte ai bisogni sociali e sanitari a pochi passi da casa.

RIPARTIAMO, INSIEME

Lavoro: il 26 giugno le tre manifestazioni di Cgil Cisl Uil a Torino, Firenze e Bari

“Ripartiamo, insieme. Con il lavoro, la coesione e la giustizia sociale per l’Italia di domani”: è questo lo slogan delle tre manifestazioni unitarie di Cgil, Cisl, Uil che si svolgeranno in contemporanea sabato 26 giugno dalle ore 10.30 a Torino, Firenze e Bari, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti Covid ancora in vigore.

A Piazza Castello a Torino parlerà il Segretario Generale della Cgil, Maurizio Landini (ore 12.00), per la segreteria confederale saranno presenti Roberto Ghiselli e Tania Scacchetti; a Firenze a Piazza Santa Croce interverrà il Segretario Generale della Cisl, Luigi Sbarra (ore 11.30), per Cgil saranno presenti i segretari confederali Giuseppe Massafra ed Emilio Miceli; a Bari a Piazza della Libertà, interverrà il Segretario Generale della Uil, Pierpaolo Bombardieri (ore 11.00) e per la Cgil saranno presenti la vicesegretaria generale Gianna Fracassi e la segreteria confederale Rossana Dettori.

Sono previsti anche gli interventi di sei delegati sindacali (dalle ore 10.00 alle 11.00), in ciascuna delle tre piazze, in rappresentanza delle categorie dei lavoratori e dei pensionati.
Le piazze dove si svolgeranno le manifestazioni saranno collegate tra loro virtualmente grazie a dei maxi schermi. “

Rispettare il referendum sull’acqua

L’11 e il 12 giugno 2011 il popolo italiano si pronunciò, in un Referendum di cui ricorre il decennale, per mantenere il carattere pubblico dell’acqua. Oggi un articolo di Alex Zanotelli sul quotidiano Il Manifesto. Introduco l’incipit:

“Ritengo importante celebrare il decimo anniversario del Referendum (11-12 giugno 2012) per sottolineare il grande coraggio che ha avuto il popolo italiano nel votare con due Sì e quasi all’unanimità (95,8%) a quelle due domande referendarie: l’acqua deve uscire dal mercato e non si può fare profitto sull’acqua. È stato l’unico popolo in Europa a tenere un referendum sull’acqua e a vincerlo. Il popolo italiano non si è lasciato ingannare, né dalla stampa, né dalle televisioni, né dai partiti (salvo poche eccezioni), schierati per la privatizzazione. La battaglia iniziò da un piccolo gruppo di attivisti che si oppose alla privatizzazione… “

Un invito di Francesco La Forgia:

Verde e Giusta, l’Italia del futuro 

Il 10 giugno, in diretta Facebook sulla mia pagina, dalle 17.30

La pandemia ha cambiato le nostre vite. 
Il modello di sviluppo della nostra società ha generato insopportabili diseguaglianze, mostrando definitivamente i suoi danni sociali oltre a quelli ambientali. L’unica strada che abbiamo per uscire da questa crisi globale è quella della riconversione ecologica, per unire giustizia ambientale e sociale
Per questo, sentiamo l’esigenza di un confronto franco e aperto sulla possibile evoluzione di quella che Giuseppe Conte ha definito “Alleanza per lo sviluppo sostenibile”.
Le forze politiche progressiste, dal PD al M5S, fino alla stessa area della sinistra, rappresentata in Parlamento da Liberi e Uguali, sono attraversate da grandi trasformazioni. Il Sindaco di Milano Beppe Sala, con la sua adesione alla Carta dei valori dei Verdi Europei, ha mostrato questa consapevolezza, indicando la dimensione europea delle grandi sfide che il futuro ci offre.
Riteniamo ci sia bisogno di un passo collettivo in avanti, per dare luogo a quella alleanza progressista larga, a partire da una forza che ponga la riconversione ambientale e la lotta alle diseguaglianze al centro della propria azione politica.
Io, Loredana De Petris e Luca Pastorino ne parleremo domani con Giuseppe Conte e Beppe Sala, allargando questo dialogo a rappresentanti delle forze civiche e politiche del campo della sinistra ecologista.

Cliccando qui è possibile attivare il promemoria per non perdersi la diretta. 

Gugliemo Epifani, una vita per i diritti dei lavoratori

Epifani: Bersani, l’eleganza non è ciò che indossi ma ciò che sei

7 Giugno 2021 Politica

L’eleganza non è quel che indossi, è quel che sei. Anche nel confronto aspro e nella battaglia dura tenere la misura e perfino la gentilezza e la cordialità. Stare sempre al merito del problema senza mai una sfumatura di demagogia. Questo era Guglielmo Epifani. Nella fiera dei riformismi un riformista vero. Ci lascia un vuoto che non si colmerà.

Lo scrive su Facebook Pier Luigi Bersani.